DOTT. GIUSEPPE COMUZZI

FORMAZIONE SCOLASTICA

Laure in Medicina e Chirurgia conseguita nel 1966 presso l’Università di Firenze.
Diploma di Specialista in Odontoiatria e Protesi dentaria presso l’Università di Padova nel 1967.

SPECIALIZZAZIONI E QUALIFICHE

Esercita la professione privata dedicandosi da sempre a tutte le branche dell’odontoiatria e in particolare la parodontologia (gli sono stati maestri i Dott. Giano Ricci – David Kohn – R. Odrich – Kramer), la protesi (gli sono stati maestri i dott. De Chiesa – Pescarmona – Toffenetti – Martignoni – Vergnano – PK Thomas – T. Hanson – Bernard e Robert Jenkelson) e l’implantologia (gli sono stati maestri i dott. Bruschi – Scipioni – M. Pikos – Block – Summers).
Socio fondatore dell’Accademia Italiana di Kinesiografia ed Elettromiografia Craniomandibolare nel 1981.
Ha fatto numerosi e ripetuti stage di perfezionamento negli USA (Boston University – Louisiana State University – Palm Harbore – Florida – Normandy Study Group c/o Università dell’Alabama).
Socio di Associazioni scientifiche nazionali.

ESPERIENZE PROFESSIONALI

Attualmente svolge l’attività di libero professionista a San Vendemiano curando l’endodonzia, la conservativa e soprattutto la Gnatologia Neuro-Mio-Fasciale con indirizzo olistico.
La Gnatologia Olistica è la sua passione. Vede in questa professione la possibilità di aiutare ad eliminare molti problemi che affliggono varie persone circa dolori muscolari alla faccia, al collo, alle spalle, cefalee, disfunzioni temporo-mandiboari e particolarmente dolori alla masticazione e deglutizione dovuti ad errate posture.

Vocazione, passione e dedizione sono fondamentali per il successo di un buon lavoro

GNATOLOGIA

Non tutti sanno che alcune problematiche legate al cavo orale possono essere correlate ad una postura errata con la conseguente insorgenza di mal di schiena, dolori articolari e tensioni muscolari anche a distanza.

Quindi, la risposta migliore a questi disturbi è rivolgersi a un dentista specializzato in Gnatologia Neuro-Mio-Fasciale.

Il suo compito sarà quello di analizzare le disarmonie dell’occlusione per successivamente riadattare i contatti delle arcate dentali con il conseguente riacquisto di una corretta postura. Viceversa correggendo un’errata postura arrivare ad un confacimento dentale ottimale.

Oltre agli altri recettori responsabili nella postura (orecchio, occhio, appoggio podalico), l’articolazione che causa questi squilibri è l’ATM o articolazione temporo-mandibolare, che viene utilizzata per migliaia di volte in tutte quelle azioni che compiamo quando parliamo, mastichiamo o deglutiamo o chiudiamo i denti.

Se quindi, le arcate dei denti non combaciano in maniera armonica tra loro e tutti i muscoli della masticazione non sono sollecitati da input propriocettivi corretti, possono insorgere le cosiddette “disfunzioni temporo – mandobolari”.

Il nostro organismo (che è un sistema complesso ma interconnesso in tutte le sue parti in un unico insieme olistico) a questo punto tende a creare un meccanismo a cascata che innesca delle contratture muscolari in altre parti del corpo anche lontane, dalla testa ai piedi, causando dolori alla colonna vertebrale, dolori cervicali alle spalle, vertigini, acufeni e mal di testa. Si possono creare inoltre situazioni di dismetria agli arti inferiori e disfunzioni di organi viscerali interni con ripercussioni nell’ambito emozionale-infiammatorio e immunitario.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI